Il Portale Italiano di Annunci
dedicato al mondo dei veicoli

Consigli utili per la sicurezza


Come vendere e acquistare con più sicurezza

Noi di TuttoVeicoli.it siamo molto attenti alla sicurezza dei nostri Utenti, per questo verifichiamo sistematicamente tutti gli annunci prima della pubblicazione sul sito.

Ciò nonostante, esiste comunque il rischio di essere raggirati.

Fate dunque molta attenzione, seguendo questi primi semplici accorgimenti: Non spedite denaro in anticipo a persone o a società che non conoscete, specialmente se all'estero. Alcuni truffatori vi chiederanno di inviare denaro in anticipo, ma la merce potrebbe non arrivare mai! Ove possibile, fissate un incontro di persona con il venditore per concludere la trattativa e per la consegna dell’oggetto. In ogni caso usate il buonsenso: non portate mai, con voi, troppi contanti; Diffidate di chi vi chiede il pagamento tramite ricariche su carte prepagate o servizi di trasferimento di denaro all’estero. Questi sistemi di pagamento potrebbero essere difficilmente tracciabili e, di conseguenza, potrebbero non costituire prova di avvenuto pagamento; Alcuni truffatori potrebbero spacciarsi per il Servizio Clienti di TuttoVeicoli.it e chiederti dei soldi. Attenzione! TuttoVeicoli.it non vi scriverà mai per chiedervi di pagare per un prodotto! Se l'offerta sembra troppo allettante, è probabile che si possa trattare di un tentativo di raggiro. Per l'acquisto di merce di valore, come alcune auto o imbarcazioni, richiedete la stipula di un contratto firmato da entrambe le parti. Se acquistate da un rivenditore, pretendete la ricevuta. Non comunicate mai il vostro numero di conto, il numero della carta di credito oppure altre informazioni personali quando non conoscete il destinatario. E infine: non siete convinti di concludere l'affare che state trattando, e questo vi rende nervosi? Usate molta prudenza! Aspettate e pensateci un pò sopra: prendetevi del tempo per valutare meglio tutte le caratteristiche dell’affare prima di prendere una decisione,

Per saperne di più approfondite la lettura della Guida alla Sicurezza:

Guida alla sicurezza

Spedizione della merce

La maggior parte delle truffe avviene quando il proprietario e l’acquirente non si possono incontrare, e quindi è necessario spedire la merce. In questo caso, dovrete accordarvi con il venditore in merito alle modalità di invio, specificando chi pagherà le spese di spedizione.

Alcune modalità di spedizione permettono di seguire online lo stato del pacco inviato. A volte può essere utile chiedere al venditore il codice della spedizione, in maniera da verificare dove si trova la merce inviata.

Se siete gli acquirenti... Non pagate mai in anticipo, sebbene il venditore possa sembrare affidabile. Non accettate mai referenze personali o numeri di conto corrente come garanzia, in attesa che la merce venga spedita. Il truffatore rilascia spesso alcune sue referenze personali come falsa garanzia chiedendo all’acquirente di versare i soldi direttamente sul suo conto. Ricordate: più il venditore è fisicamente vicino a voi, e più la transazione è sicura; Se pagate in contrassegno, dovrete tener conto che non potete controllare il prodotto finché non lo avrete pagato. Dovrà essere ben specificato a chi sarà addebitato il costo della spedizione; Non utilizzate e non accettate ricariche su carte prepagate, come pagamento. La mancanza di una causale nel versamento, infatti, in sede legale, fa sì che la ricarica di una carta non possa essere considerata come prova di pagamento avvenuto; Non utilizzate i servizi da parte di società che fanno il trasferimento di denaro all’estero verso persone sconosciute. Queste società forniscono un servizio molto efficace per inviare denaro all’estero, però è meglio non utilizzarlo per transazioni verso destinatari sconosciuti, visto che non è possibile ottenere rimborsi in caso di truffa e non è possibile essere sicuri totalmente dell’identità di chi ritira i soldi; Ricordiamo che, per ragioni di sicurezza, gli assegni bancari devono essere sempre inviati a mezzo raccomandata postale; Diffidate dei venditori che vi propongono società di intermediazione, in modo da farvi versare il pagamento sotto forma di deposito/garanzia, nel caso in cui l’operazione non fosse conforme. Molte di queste società si presentano tramite web e appaiono con un’immagine “di facciata" molto professionale, senza però avere nulla alle spalle.

Se siete i venditori... Se dovete spedire la merce, considerate l’utilizzo di un sistema che preveda il pagamento in contrassegno. Se avete dubbi circa l’affidabilità dell’acquirente, e avete il dubbio che possa non pagarvi, cercate di fissare un appuntamento di persona per la consegna, magari tramite un amico o un conoscente in zona, se non è possibile recarvi di persona; Controllate che il pagamento ricevuto sia valido, non accettate il pagamento tramite assegni bancari, può darsi che la vostra banca non garantisca la copertura assegni; Diffidate di carte prepagate ed assegni bancari, specialmente se provenienti dall’estero; Se vi viene offerto il pagamento tramite assegno di una somma maggiore rispetto al prezzo a cui vendete la vostra merce e vi viene chiesto di pagare la differenza, non accettate, l’assegno potrebbe essere falso e perdereste i soldi della differenza che avete inviato; Diffidate di persone ed imprese che si offrono come dipendenti o intermediari di TuttoVeicoli.it. TuttoVeicoli.it non offre questo servizio; Indicate il prezzo totale del prodotto, I.V.A. compresa, specificando le eventuali spese di spedizione.

Modalità di pagamento.

Sconsigliamo il pagamento effettuato tramite carte prepagate. Il pagamento non può essere recuperato e non esiste, per queste carte, il diritto di ripudio dello stesso.

Nel caso qualcuno si presentasse come intermediario di TuttoVeicoli.it, ricordiamo che TuttoVeicoli.it non offre questo servizio, e denuncerà chiunque affermasse il contrario.

Attenzione anche ai vaglia postali poiché un eventuale truffatore può riscuotere in qualsiasi ufficio postale in tutto il territorio nazionale. Quando effettuate un pagamento via internet fate attenzione a ciò che viene chiamato phishing. Si tratta di phishing quando qualcuno tenta di ottenere informazioni personali come la vostra password, il vostro numero di conto o quello della carta di credito. Questo può avvenire tramite un’email falsa che sembra provenire dal tuo servizio bancario in internet o da un altro sito dove vi viene chiesto di aprire un link e riempire certi campi.

I link presenti in questo tipo di email non ti collegano con la vera banca, ma ad una copia del sito della banca, aperto con lo scopo di ottenere informazioni private dalle persone. Vi ricordiamo che in genere le banche non chiedono la conferma di informazioni private come password o numero di conto tramite email.

Può capitare che vengano utilizzati dei virus per monitorare e raccogliere informazioni riservate. Procuratevi un antivirus aggiornato e assicuratevi che il sistema operativo del vostro computer e il vostro browser abbiano gli ultimi aggiornamenti in fatto di sicurezza.

Merce rubata

Quando acquistate merce da un privato o da un’azienda, è importante accertarsi che la merce non sia rubata. Ulteriori informazioni sono reperibili presso le associazioni dei consumatori quali l’Unione Nazionale Consumatori, Federconsumatori o Adusbef.

Garantire al 100% che la merce non sia rubata, è difficile, ma ci sono alcuni semplici accorgimenti per aumentare la vostra sicurezza: Controllate l’identità del venditore e il suo indirizzo di residenza; Richiedete di vedere lo scontrino originale di ciò che state comprando; Controllate eventualmente il numero di serie con la Polizia per verificare che la merce non risulti denunciata come sottratta; Per i veicoli, controllate al PRA (Pubblico Registro Automobilistico) della vostra zona che chi vende sia registrato come proprietario e che il veicolo non risulti rubato. Verificate che il numero di telaio e la targa non sembrino falsificati o manipolati; Nella misura in cui sia possibile, controllate gli eventuali passaggi di proprietà e la storia della merce; Fidatevi del vostro istinto, e ponetevi sempre la domanda: Queste informazioni sono veritiere, il venditore sembra affidabile? Se avete dei sospetti, riguardo al fatto che l’oggetto descritto nell’annuncio sia rubato, contattate la Polizia.

Se seguite i consigli qui sopra, avete maggiori probabilità di fare un acquisto sicuro, rendendo nel contempo più difficile per il truffatore vendere merce rubata.

Acquisto o vendita di un veicolo

Se siete gli acquirenti... Controllate che il veicolo sia realmente di proprietà del venditore, è possibile verificarlo consultando il PRA di zona o chiedendo una visura all’ACI; È molto importante conoscere i dati del venditore al fine di poterlo contattare. E’ importante chiedere i dati personali (quali: nome, cognome, indirizzo, indirizzo e-mail e numero di telefono – meglio se numero fisso); questi riferimenti potrebbero servire anche in caso di reclamo. Dubitate dei venditori che occultano questi dati; Controllate sempre che il veicolo non sia ipotecato e non sia sottoposto a fermo amministrativo. Se lo fosse, dovete provvedere a far cancellare l’ipoteca prima che avvenga il passaggio di proprietà;

Controllate il libretto di manutenzione e fate sottoporre l'auto a una visita di collaudo per verificare lo storico del veicolo e il numero di chilometri; Pretendete di provare il veicolo prima dell’acquisto, per controllare di persona le condizioni in cui si trova; Richiedete sempre di poter sottoscrivere un contratto di acquisto.

Se siete i venditori... Non permettete ad un vostro potenziale acquirente di provare il veicolo senza essere a bordo. Partecipate sempre alle guide di prova. Se si tratta di uno scooter o di una motocicletta, richiedete che l’acquirente impegni qualcosa come garanzia; Richiedete sempre il documento d’identità! Controllate presso la vostra assicurazione come ci si comporta in questi casi. Alcune assicurazioni non forniscono copertura assicurativa in caso di furto o danno in caso di guida di prova, anche se la carta d’identità è stata verificata e presa come deposito; Fate attenzione a chi potrebbe essere un falso commerciante di auto che intende vendere il vostro veicolo ad altri. Talvolta pagano una piccola somma ma spariscono dopo con l’auto; Controllate che il pagamento ricevuto sia valido e preferite il pagamento con assegni circolari. Ricordiamo che, per ragioni di sicurezza, gli assegni bancari devono essere sempre inviati tramite raccomandata postale; Se vi contatta una persona che vuole acquistare il veicolo a distanza (soprattutto all’estero) pagando con un assegno o carta prepagata, si tratta quasi sicuramente di raggiro. La banca accetta l’assegno, ma sarete voi ad essere responsabili del pagamento! L’assegno potrebbe essere rubato oppure falso; Diffidate delle persone o delle imprese che si offrono come dipendenti o intermediari di TuttoVeicoli.it. TuttoVeicoli.it non offre questo servizio.

Spedizione di merce all’estero

Se siete stati contattati da un acquirente che desidera che la spedizione della merce all’estero, fate attenzione che non si tratti del cosiddetto caso degli scammer.

Gli scammer sono spesso stranieri, e tentano la truffa in molti luoghi della rete con e-mail intriganti e spesso non richieste.

La truffa comincia con la ricezione di una mail, da parte di un ipotetico acquirente, interessato al prodotto che vorreste vendere. Si tratta generalmente di un acquirente che vive all’estero e che pagherà con un assegno. Non è particolarmente preoccupato dallo stato di conservazione dell’articolo offerto; ha molta fretta di acquistare l’oggetto e dice di avere un referente in Italia che verrà a prendere la merce dove preferite. In certi casi potrebbe offrirvi due o tre volte la cifra da voi richiesta a garanzia, e che potrete restituirgli la differenza alla ricezione del bene. Altre volte, specie se è uno scammer straniero, potrebbe tentare di convincervi che l’assegno che vi invierà ha un importo maggiore perché parte di esso serve a sbrigare pratiche doganali o cose del genere. Quello che invece è certo, se il bene, ad esempio, costa 1.000 euro e lo scammer ti invia un assegno da 3.000 euro, ti chiederà senz’altro di inviargli la differenza magari tramite una società di trasferimento di denaro all’estero. Attenzione, perché la banca può accettare l’assegno ed impiegare settimane prima di comunicarvi che non è regolare e che avete inviato denaro ad un'organizzazione criminale.

Altre truffe nascono dall’esistenza di numeri di telefono non verificabili, da ricevute di bonifico online falsificate o da venditori che raccomandano un servizio di deposito a garanzia sconosciuto.

Le lettere scritte dagli scammer sono spesso: Scritte in un pessimo italiano o inglese. Si riferiscono al prodotto che vendete indicandolo come ’la merce’ o ’the item’.

La lettera di solito è resa più allettante dalla proposta da parte del mittente di pagare una somma maggiore rispetto al prezzo indicato da voi.

Lo scammer induce ad inviare denaro o merce all’estero. Le transazioni con l’estero possono essere molto difficili da controllare e annullare. State dunque molto attenti quando spedite denaro all’estero! Iniziate voi stessi a proporre la transazione tramite un servizio che conoscete e che sapete essere autentico e affidabile.

Che cosa fare in caso di frode

Se avete il sospetto di essere stati vittime di frode o avete subito una truffa, dovete contattare tempestivamente la Polizia Postale e segnalare l’accaduto alla nostra mail info@tuttoveicoli.it indicando il vostro nome, l’indirizzo, l’e-mail, l’e-mail del truffatore e il link dell’annuncio, scrivendo le ragioni che vi hanno portato a segnalare l’annuncio: il nostro staff verificherà la vostra segnalazione. In questo modo potremo eliminare subito l’annuncio dal sito e impedire che altre persone vengano truffate.

Noi possiamo riferire i dati degli inserzionisti solo alla Polizia. Per prima cosa, quindi, è importante che voi denunciate l’accaduto alla Polizia Postale alla quale, poi, potremo dare tutti i riferimenti necessari.

Come evitare le truffe

Evitando di pagare denaro in anticipo a persone che non conoscete, eliminate il rischio di essere coinvolti in un imbroglio.

La forma più comune di truffa, si ha quando il venditore chiede all’acquirente di pagare l’ammontare direttamente sul conto, senza che la merce venga spedita. Il truffatore inserisce un annuncio in cui vende merce molto richiesta o a un prezzo inferiore al valore dell'oggetto.

Anche quando l’inserzionista sembra una persona onesta e disponibile, prestate attenzione: spesso i truffatori cercano di instaurare un rapporto di fiducia con l’acquirente, per indurlo a versare i soldi direttamente sul proprio conto in cambio della promessa che la merce verrà spedita non appena il denaro sarà versato.

Diffidate delle inserzioni che non vogliono avvalersi di alcun servizio di sicurezza, ma rilasciano volentieri le loro informazioni personali come garanzia oppure propongono che l’acquirente versi un anticipo prima della ricezione della merce.

ROMA - FIERA DI ROMA Dal 08/03/2018 Al 11/03/2018 MOTODAYS Il Salone della Moto e dello Scooter in Fiera Roma ha totalizzato 145.100 visitatori - Ospiti, ...

ROMA - Eur Dal 14/04/2018 Al 14/04/2018 E-PRIX DI ROMA - CAMPIONATO FIA FORMULA E - 7^ TAPPA L’EPrix inaugurale di Roma del Campionato FIA Formula E andrà in scena il 14 aprile 2018, ...

Attenzione: I dati sullo svolgimento degli eventi, ci sono pervenuti da segnalazioni o sono stati tratti dai siti web ufficiali degli Enti Organizzatori. TuttoVeicoli.it invita comunque gli utenti a verificarne l’esattezza e declina ogni responsabilità su eventuali variazioni dei suddetti dati.